Affitto di azienda: chiusura e indennizzi

Ai sensi dell’art. 2561, comma 4, cod. civ. alla scadenza di un contratto di affitto di azienda, qualora si sia venuto a manifestare un qualche pregiudizio patrimoniale per l’azienda, l’ammontare della refusione dovrà essere confrontato con la misura del fondo oneri futuri di ripristino dell’azienda. Quindi, dovrà essere determinato il saldo tra l’ammontare dell’indennizzo finale […]

Concordato preventivo: non sono ammessi errori

Il Decreto Legislativo che riforma la materia dell’accertamento tributario ha previsto ilconcordato preventivo biennale, uno strumento particolarmente insidioso. Infatti, l’articolo22 del D.Lgs. prevede molteplici cause di decadenza in relazione alle quali il concordatopreventivo cessa di produrre effetto, immediatamente e per entrambi i periodi d’imposta.In particolare, una delle cause di decadenza è l’accertamento, nei periodi di […]

Ricorsi notificati fino al 3 gennaio: reclamo

L’articolo 2 del D.lgs. 30 dicembre 2023 n. 220 ha disposto l’abrogazione dell’art. 17-bis del D.lgs. 546/92, secondo cui “Per le controversie di valore non superiore a 50.000 euro, il ricorso produce anche gli effetti di un reclamo e può contenere una proposta di mediazione con rideterminazione dell’ammontare della pretesa…”. In base a tale norma […]

Onere della prova, contraddittorio e motivazione rafforzata

L’articolo 6 della Legge n. 130/2022 ha chiaramente affermato i principi che regolano la ripartizione dell’onere probatorio in ambito tributario. In seguito, con l’attuazione della Riforma fiscale preventivo (D.Lgs. n. 219/2023), è arrivato il contraddittorio e, infine, l’obbligo di indicare nella motivazione del provvedimento impositivo, a pena di annullabilità, i mezzi di prova e le […]

Omesso versamento IVA del 2022: attenzione al 27 dicembre 2023

Entro il 27 dicembre 2023 occorrerà effettuare il versamento dell’acconto IVA dovuto sulle liquidazioni periodiche di chiusura dell’ultimo mese o dell’ultimo trimestre dell’anno 2023. Ma non solo; entro tale data, infatti, andrà effettuata la verifica richiesta per il reato di omesso versamento dell’imposta sul valore aggiunto relativa al 2022. In base a quanto previsto dall’articolo […]

Contrasto tra il potere di autotutela sostituiva e l’accertamento integrativo: la parola passa alle Sezioni Unite

Con l’ordinanza n. 33665 del 01/12/2023, la Corte di Cassazione per la risoluzione della disputa giurisprudenziale e dottrinale in ordine al perimetro dell’esercizio del potere di autotutela sostitutiva e dell’accertamento integrativo, ha ritenuto di rimettere gli atti al Primo Presidente ai fini dell’eventuale assegnazione del ricorso alle Sezioni Unite. La dottrina è più propensa a […]

Fusioni e scissioni: l’interpello per la disapplicazione dei test di vitalità

In base a quanto previsto dall’articolo 11 dello Statuto del Contribuente, Legge n. 212/2000, vi sono quattro tipologie di interpello: ordinario, qualificatorio, antiabuso e disapplicativo. In particolare, mediante l’interpello disapplicativo il contribuente interpella l’amministrazione finanziaria per la disapplicazione di norme tributarie che, allo scopo di contrastare comportamenti elusivi, limitano deduzioni, detrazioni, crediti d’imposta, o altre […]

Riapertura termini per il ravvedimento speciale

L’articolo 3 – bis del DL Proroghe n. 132 del 29 settembre 2023, convertito con modificazioni in Legge n. 170/2023, riapre i termini per il perfezionamento del ravvedimento speciale di cui all’articolo 1 commi da 174 a 178 della legge di bilancio 2023 n. 197/2022. L’accesso è libero a tutti i contribuenti, alle medesime condizioni, […]

Ancora dubbi sulla rideterminazione dei valori di acquisto delle partecipazioni

Ancora una volta, con l’ultima Legge di Bilancio, i termini per la rideterminazione dei valori di acquisto delle partecipazioni sono stati riaperti. Dopo oltre vent’anni dalla sua prima introduzione, con l’articolo 5 della Legge n.488 del 2001, sono tuttavia ancora numerosi i dubbi rispetto alla sua efficacia per la riorganizzazione societaria. Reintrodotta per le partecipazioni […]

Le conseguenze della revisione in autotutela per la definizione degli avvisi bonari

È esclusa la definizione agevolata delle somme dovute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni per gli avvisi bonari notificati entro il 31 dicembre scorso. Come stabilito dall’articolo 1, commi da 153 a 159 della Legge di Bilancio, infatti, con la posticipazione dell’avvio del piano di pagamento al nuovo esercizio a causa della rettifica della […]